Famiglia, benessere e relazioni familiari: consigli pratici

A molti di noi, pensando alle caratteristiche di una famiglia, viene in mente l’immagine di una squadra in cui ogni elemento ha funzioni e ruoli specifici e il benessere di ogni singolo componente contribuisce ad accrescere il benessere comune, a rafforzare le relazioni e a raggiungere obiettivi.

La famiglia, proprio come una squadra, può essere definita come un sistema dinamico, in continuo cambiamento.

Essa, infatti, nel corso degli anni si trova ad affrontare fasi evolutive che la portano necessariamente ad evolvere e quindi a modificarsi. La crescita dei figli, novità lavorative, traslochi, crisi coniugali e così via, possono mettere a dura prova l’equilibrio familiare; d’altronde, però, questi eventi capitano nel corso del tempo e diventa quasi impossibile evitarli.

E’ importate quindi imparare a gestire la quotidianità in modo ottimale e nutrire le relazioni familiare, per poter essere preparati ad affrontare situazioni più critiche.

 

Cosa e come fare per vivere bene in famiglia?

 

  • Comunicazione: può sembrare scontato ma comunicare e confrontarsi è uno degli ingredienti basilari per il benessere familiare.


    In un’epoca dove la comunicazione è sempre più virtuale e si preferisce scrivere un messaggio piuttosto che parlare, è doveroso fare attenzione a non perdere mai l’abitudine di condividere pensieri, emozioni, avvenimenti con i membri della nostra famiglia. Spegniamo la televisione, via gli smartphone, alziamo i nostri sguardi, incrociamoli con quelli di nostro figlio o del nostro partner e parliamo senza giudicare, accettando la diversità, con toni pacati e mai dimenticare il sorriso!


  • Condivisione: è importante ritagliare dei momenti in cui fare esperienze e costruire dei ricordi da conservare nel tempo.


    Organizzare gite fuori porta, fare vacanze, coltivare un hobby, cucinare tutti insieme, sono esempi di attività che possono coinvolgere in modo semplice tutti i membri della famiglia e, perchè no, anche amici e parenti. E’ importante, infatti, che una famiglia mantenga e coltivi sempre una buona rete sociale di amicizie e conoscenze!


  • Rispetto: ogni famiglia è composta da “sottoinsiemi”: i genitori (che sono anche una coppia), i figli (che sono anche fratelli), i nonni, ecc. E’ importante che ognuno di questi sottoinsiemi tenga ben presenti i suoi ruoli e compiti, onde evitare che ci sia confusione.


    Quindi, ad esempio, ciò che riguarda la relazione di coppia tra mamma e papà non deve competere ai figli; oppure un genitore deve avere rispetto della relazione tra fratelli e non sempre è opportuno “ficcanasare” tra le loro cose; o ancora i nonni devono rispettare il sistema educativo dato ai loro nipoti. E così via.

Questi sono i tre punti principali da tener sempre presente per avere un’atmosfera serena e di qualità nella famiglia.


Talvolta, però, non si è consapevoli di alcune difficoltà oppure si può gestire a fatica il clima familiare e le diverse fasi evolutive che intercorrono nel corso del tempo. In questi casi è utile e importate chiedere aiuto a professionisti psicologi competenti, che possano aiutare la famiglia a star meglio!


Non esitate a contattarmi, per informazioni e necessità specifiche!

Dott.ssa Giulia Panella

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *